[et_pb_section bb_built=”1″][et_pb_row][et_pb_column type=”4_4″][et_pb_text _builder_version=”3.17.6″]

Benvenuti a Valencia, la terza città della Spagna per numero di abitanti. È una città turistica, mediterranea, accogliente e completamente piana, ideale da visitare a piedi o in bicicletta e che ha tanto da offrirle: il centro storico; la città delle arti e le scienze con i moderni edifici dell’architetto valenciano Santiago Calatrava; l’Oceanografico è il più grande acquario d’Europa; il porto ospitò l’America’s Cup; le spiaggie della città sono larghe e con sabbia accuratamente pulita, molto animate in stagione estiva.

 

I giardini del Turia sull’antico alveo di questo fiume sono la cerchia verde della città: un’ampia zona verde, sportiva e piena di gente passeggiando, correndo, in bici, famiglie con bambini e su cui viene eseguita ogni tipo di attività all’aria aperta.

 

Il Bioparc è un parco zoologico moderno senza gabbie che ci avvicina alla vita selvaggia africana: leoni, elefanti, giraffe, rinoceronti, scimmie, ecc.. E nel vicino parco de Cabecera c’è un bel lago, ideale per rilassarsi sulle sue terrazze o giri in barca.

 

Bioparc Valencia

 

Per gli amanti delle piante sarà gradevole un giro turistico del giardino botanico.

 

Per visitare il centro della città raccomandiamo di scendere alla fermata del metro Angel Guimerá, entrando nella cerchia antica troverete il mercato centrale pieno di prodotti freschi e alcuni bar dove poter gustare deliziosi panini. Apre solo di mattina, da lunedì a sabato.

predonda

 

Di fronte c’è la Lonja de la Seda, palazzo del secolo XV dove i commercianti trattavano i loro affari, e oggi dichiarato patrimonio dell’umanità.

 

Andando verso Piazza de la Reina entrate a visitare la Piazza Redonda e, una volta immessi nel centro turistico del cuore della città (e punto di partenza degli autobús turistici), vedrete la cattedrale gotica di Valencia con la sua imponente torre “el Miguelete” che per chi valica i suoi 207 scalini offre alcune viste indimenticabili dall’alto. Nella cattedrale gotica è esposto l’autentico santo Grial, l’unico riconosciuto dal Vaticano come originale e vero.

 

Dietro si trova la Piazza de la Virgen che, quando c’è la festa de Las Fallas (patrimonio cultural dell’umanità per la UNESCO), è luogo di ritrovo di tutti i falleros e falleras per fare offerta di fiori.

 

Plaza de la Reina, Catedral y Miguelete

 

Consigliamo di andare fino alla Chiesa di San Nicolas che, grazie ai tetti recentemente restaurati al seguito di 4 anni di scrupoloso lavoro, le è stato dato il nome di “Cappella Sistina Valenciana”.

 

Fachada Conde Salvatierra

Ogni passo fatto in tutto il centro della città vecchia e il quartiere del Carmen, pieno di vicoli stretti e arzigorgolati, con tanti bar, ristoranti e terrazze, nonché chiese, palazzi e musei, varrà la pena.

 

Raccomandiamo di visitare anche il mercato de Colón, un imponente edificio moderno oggigiorno dedicato all’ozio e al turismo e aperto tutto il giorno. È un luogo perfetto per rilassarsi bevendo una birra, un caffè o per provare una orzata fresca, tipica bevanda valenciana.

 

In aggiunta a questa piccola presentazione, Valencia ha molto da offrirle; le consigliamo di informarsi su internet sulle tante bellezze e servizi che questa città le può offrire. In zona centro ci sono 2 uffici del turismo, dove il personale la assisterà e documentarà qualunque informazione.


Metro2019-valencia-camper-parkPer visitare la città c’è una fermata del metro a solamente 300 metri dal camping; all’uscita girare a sinistra e alla fine ancora a sinistra, è segnalato. Ci sono gli orari esposti nella bacheca di ricevimento: veda nel calendario il colore del giorno (bianco, giallo o rosso) e vada alla parte corrispondente. Il tragitto fino alla stazione di Angel Guimerá (nel centro di Valencia) dura circa 25 minuti. L’ultimo metro ritorna qui all’incirca alle 22:45 ancorché l’ora d’uscita da Valencia dipenderà logicamente dalla stazione usata.

Nella fermata del metro “Horta Vella” non c’è vendita di biglietti, ma in ricezione li potete aquistare. Per offrirli al miglior prezzo abbiamo carnet da 10 viaggi (bonometros) con cui possono viaggiare più persone. Ogni bonometro costa 16 €, più una caparra 2 € per il carnet che è di proprietà del camping. Solitamente abbiamo retales (carnet con meno di 10 viaggi) che costano 1,60 € ogniuno più la caparra. Alla restituzione del carnet rimborseremo la caparra e anche i viaggi non utilizzati a seconda di quanto ci indichi il sistema informatico di MetroValencia.

 

cabecerametro2.jpg

 

I carnet (bonometro o tourist card) funzionano a distanza: nella fermata del metro c’è una macchina con un disco rosso. Prima di salire sul treno avvicini il carnet al disco più volte a seconda di quante persone viaggiano. Il treno si ferma solamente se lei lo sollecita: per salire alzi la sua mano al conducente, per scendere tocchi il bottone quando il pannello del suo vagone indica “Horta Vella”.

 

MetroValencia richiede che gli animali domestici viaggino con un pet-carrier (trasportino). Se ne ha bisogno di uno, in ricezione la potremo aiutare

vlc-tcs

 

Di domenica è permesso portare le biciclette su tutta la rete del metro. Gli altri giorni si può portare la bicicletta gratuitamente nei tratti dove il metro circola in superficie però no nei sotterranei. Nella nostra linea 1 suddetto cambio subentra alla stazione “Empalme”, dove dovrete portare fuori le biciclette. Nonostante, se volete andare in spiaggia potete fare il cambio alla linea 4, la quale circola sempre in superficie.

 

Abbiamo a disposizione anche i carnet Valencia Tourist Card da 24, 48 o 72 ore (1, 2, o 3 giorni). Questi carnet vengono attivati a partire dal primo ingresso al metro potendo utilizzare illimitatamente tutta la rete del metro, bus e tranvia. Danno anche accesso gratuito ai 20 musei municipali e offrono sconti alle attrazioni più commerciali (Oceanografic, Biopark, Bus Turistic, ecc). Includono un piccolo libro che spiega tutti i suoi vantaggi oltreché in alcuni bar covenzionati vi inviteranno a una caña con tapa. Maggiori informazioni su www.valenciatouristcard.com

 

puerta

La porta del camping, per sicurezza e silenzio, rimane chiusa dalle 22:30 alle 8:00 solamente per i veicoli. C’è una piccola porta laterale per i pedoni che è sempre aperta. Un taxi da Valencia al camping di solito costa 20-25 € approssimativamente.

 

Il giorno d’uscita la piazza dovrà essere lasciata alle 12:00, indipendentemente dall’ora d’entrata. Se volete potete anche uscire più tardi, ma in questo caso verrà applicata la mezza tariffa (il 50% della tariffa giornaliera).

 

All’interno del camping è vietato accendere il fuoco. È permesso l’uso di piccoli barbecue in carbone (senza fiamma) con vicino un irrigatore o un vaso per evitare qualunque principio d’incendio. Nella zona camper il terreno è duro massiccio e ci sono i cavi elettrici all’interno; vi preghiamo di non conficcare chiavelli se non nelle basi degli alberi. Nella zona Country e tenda è permesso inchiodare i chiavelli al terreno.

17zcamper

 

Se uscite dal camping con il vostro veicolo, lasciate occupata la postazione con qualche tavolo o sedie onde evitare che un nuovo cliente si metta al vostro posto.

 

Nei gabinetti, doccie e lavandini usiamo acqua potabile con cloro, percui non è raccomandabile l’uso per donne incinta ne per i neonati. Nel minimarket del bar hanno acqua in bottiglia.

 

Le ricordiamo che si trova in un camping ecologico che produce elettricità con pannelli Solari, rende potabile l’acqua del pozzo e depura i suoi residui. La ringraziamo per la sua condotta rispettosa dell’ambiente e faccia come se fosse a casa sua. Nella regione Valenciana l’acqua è un bene scarso, ne usi quanta necessaria ma, per rispetto degli altri la preghiamo di non sprecarla.

 

Anche se il recinto è chiuso e videovigilato dal personale tutto il giorno, non possiamo dare un servicio di vigilanza 24 ore, ne assumerci la responsabilità di ciò che vi appartiene. Tutto il personale di Valencia Camper Park è a disposizione per aiutarla, conti su di noi per ciò che ha bisogno. Abbiamo anche la collaborazione di Recaravan, un servicio di officina mobile per la riparazione e manutenzione dei suoi veicoli o rimorchi.

 

DSC00479

Nel Valencia Camper BAR cucinano deliziose paellas valenciane di carne, pesce o vegetariane e che potete mangiare al ristorante o nel caravan, pero ricordate di ordinarla in anticipo. Per favore richiederle al Bar dove cucinano anche tapas, panini, insalate, ecc. e hanno un minimarket di prodotti base.

 

Il paesino di Bétera si trova a 1,2 km e coi suoi 22.000 abitanti le offre qualunque servicio di cui ha bisogno. Per andare a piedi o in bicicletta raccomandiamo uscire dal camping verso destra e quando la strada si divide andate a destra. Se guidate, meglio uscire a sinistra e all’incrocio di nuovo a sinistra. In ogni caso arriverete a una rotonda che indica l’inizio della cerchia urbana. All’estremità di questo viale c’è un Mercadona con parcheggio proprio.

 

 

Potete anche andare in metro in soli 2 minuti dato che è la fermata seguente, e di fronte alla fermata della stazione c’è un supermercato della marchio Dia.

 

La ringraziamo per la sua permanenza a Valencia Camper Park, e se le è piaciuta la esperienza la preghiamo di condividere coi suoi amici o nei fori con qualche buon commento. Già sapete che questa è casa vostra a Valencia, arrivederci e a presto!

 

01-FB

Texto traducido al italiano por Jacopo Garisto, tel. 622676895 – jacopo78jj@hotmail.it

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]